Dalla Sicilia alla Luna 

Abbiamo scelto di lasciar raccontare a Dario in prima persona, il suo lavoro specifico per poter portare nuovamente un team di Astronauti sulla Luna e in seguito su Marte.

Ecco il suo racconto.

“Il mio nome è Dario Farina, sono un Ingegnere Aerospaziale di 34 anni. Al momento lavoro per il Micro-Gravity Research Center dell’ Université Libre de Bruxelles, e sono impegnato nello studio di una tecnica di estrazione dell’acqua dal sottosuolo lunare.

Il progetto è stato partorito dalla genialità del mio responsabile, Carlo Saverio Iorio, che con grande acutezza mentale cerca sempre di innovare. Entro i prossimi 5 anni, l’uomo tornerà sulla Luna, questa volta per stabilire una postazione fissa, tutto questo per poter testare le tecnologie, che poi ci permetteranno di raggiungere Marte. Il primo scoglio per la sopravvivenza dell’uomo nello spazio è avere la possibilità di avere acqua per la propria sussistenza. Da questa necessità è stata partorita l’idea di creare questo sistema per l’estrazione dell’acqua. Il progetto mi è stato affidato agli inizi di settembre, e da li, in pochi mesi ho configurato tutto il sistema per poter estrarre acqua da un simulante della Regolite lunare. Il progetto ha portato alla collaborazione di diversi scienziati e ricercatori. Io personalmente, a parte i primi due mesi, in cui ho dovuto passo dopo passo creare gli step da seguire, dopo è stato creato un team che potesse interfacciarsi con il problema.

Il sistema si basa sul ciclo naturale dell’acqua, ovvero, si crea un circuito chiuso, dove si crea il quasi vuoto. All’interno del box vi è un composto di acqua e regolite, e con l’utilizzo di alcune tecniche, viene fatta evaporare l’acqua che dopo viene fatta ricondensare in un’apposita vaschetta di raccolta.

Dopo ogni esperimento, viene studiato il processo termodinamico, ma soprattutto l’efficienza di ogni singolo pezzo, e l’efficienza globale del sistema.

Con questo progetto il mio sogno si è realizzato, in quanto i test effettuati non avvengono solo a terra, ma l’ESA organizza circa 3 voli parabolici ogni anno, in quest’occasione l’esperimento viene effettuato durante la simulazione dell’assenza di gravità, della gravità lunare e anche marziana.

Il lavoro è entusiasmante, il team è molto compatto, ed il goal finale è quello di poter fornire ai coloni lunari in un futuro non molto lontano, acqua da poter utilizzare.

DARIO FARINA – in volo di addestramento

Per la tua privacy YouTube necessita di una tua approvazione prima di essere caricato.
Ho letto la Privacy Policy ed accetto

L’incredibile curriculum professionale di Dario Farina :

Dario_Farina_CV

Dario Farina e il suo Team “ULB” –  Université Libre de Bruxelles, Brussels

Dario in volo di addestramento in assenza di peso

Dario Farina in volo di addestramento in assenza di peso 

Per la tua privacy YouTube necessita di una tua approvazione prima di essere caricato.
Ho letto la Privacy Policy ed accetto