Fotografia Instintiva del Quotidiano

di Benedetta Ristori

Ho iniziato a scattare fotografie fin da molto piccola. I primi scatti del mio archivio risalgono a una gita scolastica che feci all’età di dieci anni. Da quel momento in poi, l’esigenza di creare una memoria fotografica è diventata una vera e propria necessità. Il mio percorso si sviluppa da autodidatta, fotografando in maniera istintiva il quotidiano.

Intrapresi gli studi universitari di Lettere e Filosofia, mi resi conto di quanto la fotografia, che mi aveva accompagnato continuativamente fino a quel momento, fosse molto più di un semplice diletto. Iniziai a propormi e lavorare come assistente di alcuni fotografi, imparando la tecnica e la routine fotografica che fino a quel momento avevo sperimentato solamente in maniera autonoma. Rimasi affascinata fin da subito dal mondo fotografico, e fu spontanea la decisione di abbandonare gli studi per dedicarmi interamente alla professione.

Dopo alcuni anni di gavetta come assistente, iniziai nel campo della fotografia di moda, che per quanto intrigante, non sentii affine alla mia visione. Cominciai a dedicarmi quindi interamente ai miei progetti personali documentaristici, con fatica e sacrificio, ma con la consapevolezza che la mia priorità fosse raccontare attraverso le immagini.

© BENEDETTA-RISTORI_1

Nel 2014 cominciai la ricerca e la preparazione di due progetti a lungo termine, il primo “Lay Off” (foto 1-3), un progetto che racconta la tematica dei lavoratori notturni in Giappone , mettendo in evidenza come i sistemi di sviluppo economico di intensificazione del lavoro abbiano inciso sulla vita e sulla psiche degli impiegati. Il secondo progetto “East”, un reportage ‘on the road’ attraverso i paesi della penisola balcanica, esplorando il rapporto tra il passato e il presente di queste nazioni, focalizzandosi principalmente su paesi parte dell’ex Jugoslavia e su ciò che rimane del periodo socialista (foto 4-6).

© BENEDETTA-RISTORI_4

Grazie alla riuscita di questi due progetti riuscii ad introdurmi nel mondo dello story-telling, iniziando ad esporre il mio lavoro in mostre internazionali ed instaurando collaborazioni con riviste, clienti e curatori. Nel 2018 ho raccontato le storie di badanti in Italia approfondendone la tematica sociale (foto 7-8).

© BENEDETTA-RISTORI_7_

Nel 2019 dopo aver esplorato l’Est Europa, ho deciso di osservare anche l’opposto, percorrendo on the road alcuni stati della costa occidentale degli Stati Uniti (foto 9-10).

© BENEDETTA-RISTORI_9

Ad oggi, affrontando l’impossibilità di viaggiare, sto esplorando il mondo a me più vicino.